Ortodonzia e ortodonzia invisibile

L’ortodonzia si occupa di prevenzione, diagnosi e cura della malocclusioni, ovvero della scorretta posizione di denti, mandibola e mascella.
Il trattamento ortodontico deve necessariamente partire da una corretta diagnosi. Ad essa si giunge attraverso la presa delle impronte delle arcate, l’esecuzione di una radiografia panoramica e una teleradiografia latero-laterale, e attraverso un set fotografico intra ed extra orale.

L'ortodonzia utilizza una serie di dispositivi e apparecchi per allineare i denti e i mascellari.

Contrariamente alla ortodonzia classica, che prevede di incollare le cosiddette stelline (bracket) metalliche alla superficie esterna dei denti, la cosiddetta "ortodonzia invisibile" si propone di utilizzare dei sistemi che sfuggono a chi osserva.

  • Abbiamo due grandi categorie di apparecchi "invisibili":
    gli allineatori trasparenti in policarbonato (Invisalign, All in, etc.)
  • ortodonzia linguale. Gli attacchi metallici (brackets) vengono incollati sulla superficie linguale dei denti, cioè su lato interno dei denti.


I denti vengono allineati principalmente per cinque motivi:

  • estetica: i denti non allineati tendono a dare al viso e al sorriso un aspetto sgradevole in chi osserva e a generare insicurezza nel paziente
  • igiene: i denti accavallati sono più difficili da pulire e quindi più proni alla carie e alla parodontopatia
  • eloquio: alcune malocclusioni possono portare difficoltà nel pronunciare le parole
  • alcune malocclusioni, come i morsi profondi, possono creare danni alle gengive
  • alcune malocclusioni possono favorire l'usura dei denti


L’ortodonzia invisibile usa una serie di mascherine che devono essere sostituite ogni 14 giorni e che devono essere portate per almeno 22 ore su 24. Infatti si tolgono per mangiare, bere, e pulire i denti. La forza elastica imprime piccoli spostamenti sui denti che rispondono spostandosi lentamente. Non ci sono né fili né attacchi metallici ma spesso è necessario incollare degli accessori del colore del dente anche sulla parte esterna. Ogni 2 mesi è necessaria una visita dall'ortodontista per controllare i progressi.

  • Bite terapeutico

    I bite servono a modificare il combaciamento fra arcata mascellare e mandibolare, allo scopo di ristabilire schemi posturali

  • Radiologia digitale

    Le radiografie e le fotografie sono spesso necessarie per una completa diagnosi e per la verifica di trattamenti

  • Igiene e prevenzione

    Avere una buona igiene orale significa avere i denti privi di placca. É la base per avere una dentatura longeva e sana

Resta aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutte le novità dei nostri prodotti e servizi.

Scegli la salute per i tuoi denti, scegli i professionisti del nostro Studio Contattaci oggi stesso