Bite terapeutico

Bite, vuole dire in inglese "morso" e sta a significare genericamente qualunque cosa mettiamo fra i denti. I bite, proprio per il nome che portano, servono a modificare il combaciamento fra arcata dentaria mascellare e mandibolare, allo scopo di ritrovare una posizione perduta o per ricreare una possibilità di guarigione o di ricondizionamento neuro muscolare ed articolare.

Esistono decine e decine di tipologie diverse di questi apparecchi, da quelli preconfezionati a quelli individuali. Ognuno ha la sua specificità e le sue indicazioni.

Servono inoltre per ristabilire schemi posturali perduti e quindi tutto ciò che può essere ad essi correlati: cefalee, mal di schiena, dolori cervicali, torcicolli, formicolii alle estremità, appoggi plantari, efficienza muscolare negli sportivi, vertigini, ronzii auricolari, apnee notturne ecc. In pratica essi possono avere una superficie di contatto con i denti dell'arcata opposta liscia o che riproduce forme dentali diverse da quelle presenti in bocca.

Insieme alla cura del bite è spesso necessario affiancare una terapia con un fisioterapista o un chiropratico.

  • Radiologia digitale

    Le radiografie e le fotografie sono spesso necessarie per una completa diagnosi e per la verifica di trattamenti

  • Implantologia e denti a carico immediato

    L’impianto dentale è una vite in lega di titanio che sostituisce la radice del dente mancante ricreandolo totalmente

  • Sbiancamenti

    Avere un sorriso con i denti bianchi e luminosi aiuta senz'altro a rendere più gradevole l'aspetto generale di una persona

Resta aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutte le novità dei nostri prodotti e servizi.

Prenota la tua visita in tutta sicurezza, rispettiamo i protocolli anti-covid Prenota oggi stesso