12 Giugno 2019

Il bite sportivo: la prima linea dell’odontoiatria sportiva

bite sportivo redolfi toninelli

L’importanza dell’odontoiatria sportiva

L’odontoiatria sportiva è la disciplina che si occupa della salute della bocca negli atleti, sia a livello agonistico che amatoriale. A differenza di altri aspetti, come l’alimentazione, per lungo tempo all’odontoiatria sportiva non è stata riconosciuta l’importanza che merita.

Oggi i progressi della medicina e degli studi in questo campo ci permettono di affermare invece che la salute della bocca è fondamentale per la salute globale di un paziente, a maggior ragione se si tratta di un atleta.

“Stringere i denti”, ma nel modo giusto

Uno degli obiettivi principali dell’odontostomatologia sportiva è la diffusione su tutti i campi sportivi dei bite sportivi (o paradenti), soprattutto nel caso degli sport da contatto: purtroppo, l’importanza di questi device viene spesso sottovalutata, tanto che solo in alcuni sport sono obbligatori.

A seconda del tipo di sport praticato, sarà necessario un diverso tipo di bite sportivo: ad esempio, sarà più spesso per hockey, pattinaggio, skate, rugby, polo o arti marziali; sarà di spessore intermedio per ciclismo, boxe e calcio; infine, può essere più sottile per tutti gli altri sport.

Perché scegliere un paradenti su misura

Anche in quegli sport in cui i paradenti vengono largamente utilizzati, spesso si preferisce (per lo più per ragioni economiche) utilizzare dei bite sportivi standard: per garantire una protezione ottimale, invece, è importante utilizzare un paradenti su misura, realizzato da un odontotecnico specializzato su indicazione del dentista.

Infatti, il bite sportivo svolge più funzioni e richiede alcune caratteristiche specifiche: anzitutto deve proteggere sia i denti che i tessuti molli, ma anche adattarsi alla conformazione della bocca, senza interferire con la respirazione o con la parola.

Inoltre, il paradenti può aiutare anche nel caso di malocclusione, che comporta spesso una postura errata: il bite sportivo riporta la mandibola ad una posizione corretta, favorendo il rilassamento dei muscoli (e quindi una migliore prestazione sportiva).

Oltre alle due già citate funzioni, quella protettiva e quella di supporto alla postura, il bite sportivo può essere utilizzato anche come serbatoio di sostanze benefiche per la salute della bocca dell’atleta, come fluoro e clorexidina.

È importante naturalmente anche una corretta igiene del paradenti, per evitare che possa diventare terreno fertile per infezioni: lavarlo sempre prima e dopo ogni utilizzo, asciugarlo con un panno e riporlo nell’apposito contenitore forato.

In conclusione, il bite sportivo andrebbe adottato in tutte le discipline, in special modo quelle di contatto: è importante utilizzare sempre paradenti su misura, prescritti da un odontoiatra e realizzati da un odontotecnico.

paradenti football redolfi toninelli

La cura delle patologie della bocca nell’atleta

Tra le problematiche più diffuse troviamo traumi e disordini gnatologici (ovvero dell’apparato masticatorio), ma anche alterazioni e/o malattie orali, come carie, erosioni, discromie dentali, malattia parodontale e infezioni respiratorie: tutti questi disturbi possono ripercuotersi direttamente sulle prestazioni atletiche, specialmente se non trattati adeguatamente.

I fattori che influenzano l’ecosistema della bocca degli atleti possono essere molti: ad esempio, la frequenza settimanale e le ore di allenamento, l’alimentazione, le condizioni climatiche e lo stress psicofisico.

Per tener monitorata la situazione ed eventualmente intervenire nel modo più opportuno, è importante rivolgersi sempre a degli specialisti competenti.

L’atleta infatti ha necessità diverse dagli individui che non praticano sport, ad esempio perché:

  • il suo regime alimentare prevede più pasti durante la giornata
  • assume integratori specifici
  • assume alcuni cibi con dosaggi specifici
  • ha una salivazione ridotta, quindi è più esposto ad alcune infezioni
  • è esposto ad un ambiente con una maggiore concentrazione di alcune sostanze (ad esempio nel caso dei nuotatori, esposti ad una più alta concentrazione di cloro).

Consigli per gli sportivi

Se praticate sport a qualsiasi età, sia a livello agonistico che amatoriale, è importante chiedere consiglio al vostro dentista. Oltre a tenere monitorati tutti i fattori di rischio ai quali potreste essere esposti, potrà proporvi un bite sportivo su misura per aiutare la postura, migliorare le prestazioni atletiche ma soprattutto proteggervi da rischi e possibili traumi.

Noi di Redolfi Toninelli Studio Dentistico siamo grandi appassionati di sport, tanto che siamo sponsor orgogliosi di Basket Brescia Leonessa e Asd Artistica Brescia: conosciamo bene le problematiche odontoiatriche legate allo sport e restiamo costantemente aggiornati.

Venite a trovarci in studio per un consulto: ci trovate dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 19.00. Saremo felici di spiegarvi come vengono realizzati i nostri bite sportivi, qual è quello adatto a voi, come utilizzarlo, come conservarlo e come pulirlo.

Resta aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutte le novità dei nostri prodotti e servizi.

Ottobre è il mese della prevenzione dentale, prenota la tua prima visita! Contattaci oggi stesso